Home » Funivia del Faito, tra automatismi e fattore uomo: “Così siamo più sicuri”
Torna in alto