Home » Omicidio di Samuele, il verbale di Cannio: “L’ho lasciato cadere, poi sono andato a mangiare una pizza”

Omicidio di Samuele, il verbale di Cannio: “L’ho lasciato cadere, poi sono andato a mangiare una pizza”

Il giudice convalida il fermo e dispone la custodia in carcere per il domestico. “L’ho fatto perché ho avuto un capogiro. Poi ho sentito le urla e mi sono spaventato. Mi sentivo in colpa, sapevo di essere la causa di tutto questo”

Torna in alto