Perché preferire lo shavette al rasoio a mano libera

Se dovessi avere di fronte uno shavette ed un rasoio a mano libera, riusciresti a notare le differenze in men che non si dica, ma confrontando entrambi, per fare un acquisto, non sempre è così semplice e scontata la differenza.

A primo impatto la cosa che potrebbe sembrare ed è sostanzialmente una discriminante è la manutenzione, infatti se lo shavette potrai beatamente lasciarlo a riposare nel tuo astuccio della rasatura o in bagno, il rasoio a mano libera non puo’ assolutamente lasciato al caso.

Io avevo intenzione di acquistare uno shavette, e sono riuscito proprio grazie a quest’articolo che tratta il miglior shavette di quest’anno, con tanti approfondimenti importanti anche sul sapone da utilizzare e la tipologia di lamette da barba.

Meccanismo della lametta

Lo shavette può avere diverse tipologie di incastro della lametta, la più semplice è quella con carrellino, la quale prevede di sfilare il carrellino lateralmente e di riporre sopra la lamette.

Come meccanismo è fortemente intuitivo, e prevede la rottura della lametta double-edge (doppia-lama) in due parti, una delle quali andrà inserita nell’apposito vano.

In Italia, gli shavette, per la loro accuratezza e precisione, oltre che al minor rischio di taglio sono la scelta di migliaia e migliaia di barbieri ed acconciatori professionali. Tra l’altro per obblighi legislativi è obbligatorio l’utilizzo di lamette da barba monouso, che andrebbero a scongiurare ed a rimuovere qualsiasi ipotetica veicolazione di contagi o infezioni.

Il rasoio a mano libera prevede invece l’utilizzo della coramella, per riattivare il filo della stessa, e non perdere completamente il poter tagliente del rasoio tradizionale. Nello shavette invece non vi è bisogno della riaffilatura. 

Apertura del manico

L’apertura del manico non fa differenza tra il rasoio a mano libera e lo shavette, anche perché potremmo azzardere che quest’ultimo sia un modello “commerciale” ed universale che prende come riferimento il rasoio a mano libera, più di “nicchia” ma soprattutto per mani esperte alla rasatura tradizionale.

La posizione, una volta aperto il rasoio è ortogonale e combacia con quello adibito all’area dov’è contenuta la lametta, la parte di plastica/metallo nello shavette e quella in legno del rasoio a mano libera prevede che siano posizionati medio ed anulare, con il mignolo invece sollevato in corrispondenza della parte metallica, con la testa della lama.

Perché scegliere lo shavette

Lo shavette ha una punta della lama esposta in minime quantità, mentre il rasoio a mano libera presente una lama più ampia, ma non per questo più affilata. Certamente un taglietto con lo shavette si ferma all’esposizione della lama, mentre con il rasoio a mano libera se si è frettolosi ed inesperti i danni accidentali potrebbero essere tremendi.

Ti consiglio lo shavette se devi:

  • Radere delle parti precise: nella sagomatura o rifinitura dei contorni della barba, la necessità è quella di percepire otticamente dove e cosa radere, mentre con il rasoio a mano libera questo risulterebbbe più confusionale. Allo stesso modo ad esempio vale per le basette, per darle una forma, o nella parte posteriore della testa, per le rifiniture della nuca.
  • Avere una visione di quello che vuoi radere: Applicando una piccola quantità di gel per rasatura potrai avere la sensazione concreta di sapere quale zona radere  e quale invece lasciar stare. E’ importante questo quando si tratta di sagomare o pareggiare l’altezza di barbe piene di buchi. In questo caso radere di meno ed avere una visuale chiara ti impeisce di radere delle parti della barba che invece se rasate mostrerebbero dei vuoti.
  • Bassa o nulla manutenzione: Essenzialmente dovrai preoccuparti solamente di acquistare delle lamette per definire la tua barba, e cambiarla quando noterai che non taglieranno efficentemente o gratteranno la cute. A parte questo nessun problema nell’affilarla o manutenerla.
  • Minor affilatezza della lama: Sicuramente lo shavette con al suo interno una lametta da barba può fare dei taglietti niente male in quanto a larghezza e profondità, ma ha pur sempre dei limiti, determinati dalla parte in metallo in corrispondenza della testa della lametta. A differenza del rasoio a mano libera che quando taglia fa male, e ci va giù pesante, senza fare grossi complimenti.
  • Più leggerezza e maneggevolezza: Raderti con uno shavette sarà soddisfacente perchè non è pesante tanto quanto un rasoio a mano libera, che ha un peso maggiore ed una praticità e semplicità diversa dallo shavette.

administrator

Torna in alto