Home » Problemi di glicemia: quale frutta è più adatta per i diabetici?

Problemi di glicemia: quale frutta è più adatta per i diabetici?

Il diabete è una patologia legata a un’alterata attività dell’insulina, l’ormone del pancreas che si occupa di controllare i livelli di zuccheri nel sangue, tenendo a bada la glicemia.

In Italia sono quasi 4 milioni le persone che ne soffrono e soprattutto quello di tipo 2 è strettamente correlato all’alimentazione. Per questo motivo le persone che soffrono di diabete dovrebbero seguire una dieta ad hoc per tenere sotto controllo il livello degli zuccheri nel sangue e non eccedere nel carico glicemico, limitando le porzioni di alimenti ad alta densità glucidica come pasta, pane, frutta ed alcuni ortaggi.

Un argomento che spesso induce in confusione i pazienti che hanno problemi di glicemia è quale frutta sia più adatta per i diabetici. Continua a leggere questo approfondimento per saperne di più.

Diabete: quali frutti scegliere?

I frutti da mangiare quando si è diabetici, seppur con una certa moderazione, sono mele, pere, nespole, fragole, albicocche, arance, pesche e lamponi. Sono sconsigliati, invece, frutti come cachi, fichi, banane, uva, frutta secca, canditi e frutta sciroppata.Bisogna fare particolare attenzione anche ai succhi di frutta che quasi sempre contengono zuccheri aggiunti. Meglio optare per frutta fresca o spremute fatte in casa.

Un consiglio è variare i frutti scegliendo quelli freschi di stagione, al fine di poter trarre il massimo dai nutrienti e dal gusto.

Frutta con alto indice glicemico: come capirlo?

L’indice glicemico (simbolo IG) è un elenco graduato per indicare quali alimenti influenzano il livello di zucchero nel sangue. Gli alimenti considerati con un valore IG basso sono pari o inferiori a 55. L’indice glicemico può variare in base a diversi fattori, come la quantità di frutta che stai mangiando e il modo in cui viene preparata. Più un frutto è maturo più alto sarà il suo indice glicemico.

Diabete: quanta frutta assumere?

Per evitare che i diabetici raggiungano livelli elevati di glucosio ematico è necessario stare attenti alla quantità di frutta da consumare. La porzione di frutta per diabetici non dovrebbe mai contenere più di 15 grammi di carboidrati. La grandezza di tale porzione varia semplicemente in base al contenuto di carboidrati presenti nel frutto. Sarà dunque ovviamente maggiore per quelli a basso indice glicemico e minore per la frutta che contiene più zuccheri.

administrator

Torna in alto