Categorie
Campania

Alla scoperta del Castel Nuovo, il Maschio Angioino di Napoli

Noto anche con il nome di Maschio Angioino, il Castel Nuovo medievale sorge nella città di Napoli per volere di Carlo I d’Angiò nel 1266, in seguito alla sconfitta degli Svevi e allo spostamento della capitale da Palermo al capoluogo campano.

Il Maschio Angioino si presenta come una struttura imponente e suggestiva, caratterizzata da cinque torri dalla forma cilindrica. Ancora oggi viene riconosciuto come un simbolo distintivo della città di Napoli che domina l’area del Porto.

Il castello venne originariamente realizzato per avvistare le incursioni nemiche e sostituì l’obsoleto sistema di difesa attuati con il Castel dell’Ovo e del Capuano, diventati oramai troppo obsoleti per le esigenze del tempo e ubicati in posizioni poco strategiche, oltre che distante dal mare.

La costruzione dell’opera venne affidata a Pierre de Chaulnes, architetto che riuscì a concludere i lavori dopo appena 5 anni, nonostante le vaste dimensioni dell’edificio. Oggi l’aspetto della fortezza è assai diverso da quello originario, anche perché ha fortemente risentito della stratificazione avvenuta durante il susseguirsi delle varie epoche.

Alla morte di Carlo I d’Angiò, la struttura è diventata la dimora di Carlo II d’Angiò, nonché luogo in cui avvenne l’abdicazione Celestino V e l’elezione del successivo papa Bonifacio VIII nel 1294.

La Cappella Palatina, che rappresenta il cuore pulsante del castello, è la parte che ancora mantiene i tratti originari. Le ristrutturazioni del castello, iniziate nei primi del ‘300, hanno coinvolto personaggi illustri come Boccaccio, Giotto e Petrarca. Nel corso della storia numerosi sono stati anche gli attacchi politici e i saccheggi ai danni del castello.

Nel 1734, per volere di Carlo Sebastiano di Borbone, l’edificio venne ristrutturato perdendo le connotazioni di sede regia. Ulteriori cambiamenti di carattere estetico seguirono fino al ‘900 e che comportarono anche la demolizione degli edifici circostanti per far spazio ad un ampio giardino.

Allo stato attuale il Castel Nuovo è un luogo in cui vengono svolti eventi e tante manifestazioni culturali, oltre ad essere la sede del Museo Civico e della Biblioteca di Napoli.

Castel Nuovo: informazioni e biglietti

Il Castel Nuovo sorge a Napoli in Piazza Municipio. L’itinerario museale è distribuito nei tre piani, interamente dedicati al Museo Civico. L’area ospita anche la Sala dei Baroni, la zona archeologica (ex sala dell’Armeria), il cortile Monumentale e la Sala della Loggia che affaccia sugli arsenali.

Il Castel Nuovo è raggiungibile online al sito ufficiale comune.napoli.it. La biglietteria del castello può essere invece raggiunta chiamando allo 0817957722, numero utile anche per richiedere visite guidate anche in gruppi.

Il Castello è visitabile dal Lunedì al Sabato, dalle 8:30 alle 19:00. La biglietteria chiude un’ora prima. La chiusura è prevista, salvo variazione, evneti e manifestazioni organizzate, alla Domenica e durante i giorni festivi. Il castello resta inoltre chiuso nelle giornate del: 25.12 – 01.01 – 01.05.

I biglietti d’ingresso, al costo di 6 euro, possono essere acquistati in loco, presso la biglietteria del castello.

Sono previsti riduzioni e ingressi gratuiti per i minori di anni 18, studenti inclusi nella lista nominativa autorizzata dalle scuole, autorità diplomatiche o consolari in visita ufficiale e per cittadini stranieri proveniente dalle città gemellate con Napoli. Sono inoltre previsti sconti progressivi per acquisti cumulativi.

Inoltre si effettuano visite su prenotazione, quest’ultima da effettuare sul posto dalle 9.30 alla 16:30 e per gruppi al massimo di 20 persone. Le visite si svolgeranno con operatori culturali appartenenti ai Servizi Napoli, subordinatamente alla disponibilità del personale.