La digitalizzazione dei processi aziendali: in cosa consiste?

Negli ultimi tempi si sente sempre più parlare di digitalizzazione dei processi aziendali, ma cosa vuol dire esattamente e quali sono i benefici che ne derivano? Ecco tutto quello che bisogna sapere sull’argomento e quali sono le soluzioni più adatte per ogni impresa.

Quando si parla di digitalizzazione aziendale in molti casi si crede che il fenomeno riguardi solo le eliminazioni della carta e delle telefonate, ma in realtà la questione è molto più ampia. La digitalizzazione di tutti i processi che riguardano ogni azienda abbraccia tanti aspetti e significa dare un valore aggiunto alle informazioni, che verranno gestite in maniera centralizzata per garantire un sicuro e facile accesso a più utenti. Digitalizzare vuol dire anche rispettare precise norme di settore e leggi europee. Solo in questa maniera l’innovazione potrà davvero rivelarsi efficiente e generare benefici ad ampio raggio.

A questo riguardo non esiste una digitalizzazione che vada bene indistintamente per tutte le attività. Occorre invece studiare la realtà di ogni singola azienda per trovare soluzioni su misura e in grado di semplificare il lavoro, migliorare l’organizzazione e dare piena soddisfazione al cliente finale. Mettere a punto un’ infrastruttura agile è fondamentale per l’immagine di qualsiasi attività.

La corretta digitalizzazione per il futuro di ogni azienda

La digitalizzazione comporta prima di ogni cosa un’attenta valutazione su quelle che sono le concrete esigenze dell’azienda. Questa prima fase si rende necessaria per individuare e risolvere problemi, criticità e rischi la stessa rivoluzione digitale potrebbe generare.

A questo riguardo Legal Compliance Digitale è un sistema basato su 14 algoritmi in grado di redigere una pianificazione che vada bene per il futuro e soprattutto in linea con quelle che sono le necessità aziendali.

Nello specifico il sistema di base su tre fasi, la prima della quale consiste nel sopralluogo all’interno dell’azienda e in colloqui con il management. A questo punto si passa all’analisi minuziosa di tutti i flussi documentali, dei vari processi connessi, oltre dei sistemi di archiviazione adottati e della loro conformità alle leggi in vigore. Il terzo e ultimo step consiste nell’elaborazione di un documento programmatico che include tutte le istruzioni e le azioni da compiere, tenuto conto del budget richiesto.

In questo caso, diversamente da ciò che fanno i consulenti tradizionali, si adotta un approccio moderno fondato sul “Metodo Savino®”, attraverso il quale i processi aziendali diventeranno affidabili, dinamici, efficienti e sicuri. Tutto ciò non può che portare all’espansione del business, perché nei fatti si agevola la collaborazione fra i lavoratori, i quali potranno scambiarsi sempre nuove conoscenze e massimizzare i tempi.

Un approccio digitalizzato aumenta inevitabilmente anche la competitività e riduce drasticamente i rischi e gli errori, tutto questo grazie agli aggiornamenti costanti e in tempo reale, ai feedback interni ed esterni ricevuti e alla facilità con al quale si possono adottare soluzioni nell’immediato.

Passare alla digitalizzazione dei processi aziendali nel rispetto delle norme e spingere la propria azienda alla crescita non è mai stato così semplice con il Metodo di Savino Solution, già adottato con successo da tantissime realtà commerciali. Bisogna ricordare che solo impiegando processi di collaborazione, automazione e gestione delle informazioni ad hoc sarà possibile raggiungere in tempi brevi determinati obiettivi di business, ma soprattutto adottare una corretta decision making e seguire i trend di mercato.

Giulia Rossi

Torna in alto