Mare e montagna: 5 località dove i campani scelgono di trascorrere le vacanze

Quando si parla di vacanze, il popolo della Campania non necessita di percorrere chilometri per approdare ad una spiaggia mozzafiato o visitare città ricche di storia ed arte. Secondo l’Osservatorio Trivago, le destinazioni balneari più ambite dai campani sono le isole del Golfo di Napoli, Ischia, Capri e Procida. Non mancano le maggiori capitali europee come Parigi, e le città italiane come Roma, Firenze e Venezia. In questo articolo ci focalizzeremo sulle mete balneari e montanare maggiormente apprezzate dai campani.

Isole del Golfo di Napoli: Ischia, Capri, Procida

Facili da raggiungere via mare dal porto di Napoli, Ischia, Capri e Procida sono le mete preferite dagli abitanti della Campania. Tutte e tre di inestimabile bellezza, ognuna di esse offre tipologie di vacanze per tutti i gusti.

1. Ischia

Ischia per gli amanti del relax, della natura ma anche dei trekking. L “Isola Verde” si contraddistingue per paesaggi incontaminati e mare cristallino, per le sue coste frastagliate e vegetazione tipicamente mediterranea. Quest’isola di natura vulcanica è famosa inoltre per la sua concentrazione di bacini termali tale da essere considerata la capitale del termalismo europeo. Non solo spiagge, natura e terme ma anche arte con il Castello Aragonese.

2. Capri

Di altrettanta bellezza, chic e modaiola, Capri è frequentatissima dai campani oltre che dai vips oltreoceano. Tour in barca fino alla nota Grotta Azzurra, i giardini d’Augusto da cui scattare la foto dei Faraglioni, Villa Jovis dove Tiberio si ritirò a vita privata, i 589 metri sul livello del mare di Monte Solaro, raggiungibile via funicolare, una passeggiata per via camerelle, strada dello shopping di Capri e un aperitivo in Piazzetta sono alcune delle opzioni che offre l’Isola. Per quanto affollata e turistica, “La Regina di roccia” è frquentatissima anche dai campani per la sua esclusività.

3. Procida

Meno famosa della vicina Ischia, poco turistica, Procida è ’ l’isola più marinara delle tre, presa d’assalto nel periodo estivo dai pendolari che usufruiscono dei traghetti dal Porto di Napoli. Piccola ma ricca di cose da vedere, Procida conserva ancora la sua autenticità come i pescatori e le loro barche ancorate nei porticcioli e i piccoli borghi di casette color pastello senza tempo. Simbolo dell’Isola è il Borgo di Terra Murata, che nei secoli protesse il territorio dagli attacchi dei pirati; da non perdere l’Abbazia di San Michele, risalente all’anno mille, dedicata al patrono dell’isola. Passeggiando per Procida si può godere di spiagge e calette allo stato naturale che la rendono unica.

E se il mare stufa…ci sono i monti

Per gli amanti della montagna sia d’estate che d’inverno, oltre alle località campane dell’Altopiano del Laceno, tra le destinazioni che hanno registrato un aumento del turismo sono Cortina, in previsione dei Mondiali 2021 e delle Olimpiade 2026 e Tarvisio, comune nella Provincia di Udine, che sorge nella pittoresca Val Canale.

4. Cortina

Nella cornice delle imponenti Dolomiti venete, Cortina sotto il dominio austriaco a partire dal XIX secolo diventa destinazione vacanziera dell’alta nobiltà e borghesia europe. Tutt’oggi non è raro incontrare star del cinema italiano in villeggiatura. Passeggiando per le strade del centro si possono ammirare le vetrine delle boutique delle grandi marche di Corso Italia. Molto movimenta anche di sera tra aperitivi e locali modaioli. Oltre alla sua conosciuta mondanità, Cortina appartiene all’area protetta del Parco delle Dolomiti (Patrimonio dell’Unesco) e vanta una vasta varietà di paesaggi naturali e piste mozzafiato come le Tofane, Cristallo, Faloria, Cinque Torri.

5. Tarvisio

Cittadina alpina sita in Friuli Venezia Giulia, Tarvisio è una destinazione ideale sia d’inverno che d’estate. In entrambe le stagioni potrete ammirare la bellezza e il silenzio delle montagne con suggestivi trekking come la camminata al Santuario del Monte Lussari, stazione sciistica d’inverno. Un’esperienza imperdibile soprattutto quando la pista è aperta di notte. A fine serata, dopo la suggestiva sciata al chiaro di luna, gli sciatori potranno alloggiare in un tipico e accogliente chalet montano, come la soluzione offerta dalle Case vacanza Val Canale. Il giorno successivo, è d’obbligo una gita ai laghi di Fusine, di origine glaciale, uno dei luoghi più affascinanti della Regione assolutamente degni di essere visitati.

administrator

Torna in alto