Come preparare le Lasagne di Carnevale: un piatto tipico della regione Campania

Lasagne di Carnevale: ecco come prepararle

Se non sai cosa preparare per il Carnevale, allora non puoi proprio fare a meno di prendere in considerazione una possibilità alquanto interessante: le lasagne pensate per questo tipo di festa. Sin da subito devi sapere che la preparazione richiederà all’incirca un’oretta di tempo. La ricetta in sé è di quelle impegnative, ma i cuochi con un certo grado di esperienza alle spalle.

Si tratta comunque di un primo piatto molto tradizionale, ma anche particolarmente gustoso. Come dice anche il nome, esso si compone di numerosi strati di sfoglia che a loro volta includono diversi ingredienti particolari: il formaggio, le polpette, la salsiccia e persino il sugo con la carne. Tutto questo fa del piatto in questione una possibilità ideale per celebrare il Carnevale.

Lasagne di Carnevale: ingredienti per 6 porzioni

Se vuoi preparare le lasagne di Carnevale per 6 persone, devi munirti dei seguenti ingredienti:

  • – mezzo chilo di lasagne (solo semola di grano duro, senza le uova);
  • – circa 330 grammi di mozzarella;
  • – circa 300 grammi di ricotta;
  • – circa 300 grammi di lonza di maiale;
  • – circa 200 grammi di salsiccia;
  • – bastano 2 uova;
  • – 1 barattolo di passata di pomodoro;
  • – della pancetta secondo il gusto (in media circa 50 grammi);
  • – circa 90 grammi di burro;
  • – circa 60 grammi di formaggio grattugiato;
  • – formaggio per l’ultimo strato di lasagna;
  • – 1 carota, 1 cipolla, un po’ di vino rosso, 1 costa di sedano;
  • – non dimenticarti dell’olio di oliva (extravergine preferibilmente)
  • – pepe e sale.

Lasagne di Carnevale: ricetta di preparazione

Per iniziare a preparare le lasagne di Carnevale bisogna rivolgere le proprie attenzioni verso tutto ciò che riguarda la preparazione del sugo e la cottura della lonza. Si tratta di un lavoro che richiede all’incirca 3 ore.

Prima di ogni altra cosa, devi munirti di una padella antiaderente (se non ne hai una, puoi acquistarla prendendo spunto da questo articopo pubblicato su s-m-webblog.com) e lasciarci fondere il burro.

Quindi devi insaporire il sedano, la pancetta, la carota e la cipolla. Fatto questo, bisogna aggiungerci anche la carne e far colorire il tutto sul fuoco.

Per attenersi alla ricetta tradizionale delle lasagne di Carnevale devi anche spruzzarci del vino (circa 1/2 bicchiere) per poi lasciar evaporare. A questo punto si deve unire al piatto anche il pomodoro, il pepe, il sale e il vino rimanente (altro 1/2 bicchiere) per poi cuocere il tutto a fuoco lento per circa 3 ore.

Quando avrai completato questi passaggi, sarai sicuramente a un buon punto nella ricetta, ma dovrai compiere anche altre operazioni.

In particolare, devi lavorare con la carne. Per farlo ritirala, tritala al coltello e dividila a metà. Di queste due parti solo una metà va rimessa indietro nel sugo. Per quanto concerne l’altra metà della carne, la devi mettere in un’apposita ciotola con tanto di un uovo, del formaggio grattugiato e un po’ di pangrattato. In questa fase devi impastare per bene il tutto con le mani e poi ricavarne delle polpette di dimensioni abbastanza piccole.

Queste vanno quindi fritte in un olio ben caldo. Quando le polpette saranno dorate, potrai toglierle dall’olio e trasferirle su di una carta assorbente. Qui le devi lasciare ad asciugarsi per un po’, in modo che possa scendere tutto l’olio.

Mentre le polpette di carne si asciugano su della carta assorbente, prendi un padellino e mettilo sul fuoco. Su questa padella devi mettere una noce di burro e lasciarla sul fuoco finché non si scioglierà.

Il burro in questione sarà utile per insaporire successivamente la salsiccia. Quando quest’ultima sarà rosolata in modo uniforme da tutti i lati, bisognerà riprenderla dal fuoco. Successivamente la devi intiepidire, spellarla e quindi tagliarla a varie fettine.

Durante la preparazione non devi affatto dimenticarti di tutto ciò che riguarda la ricotta. Prendila e lavorala a crema aggiungendola a un uovo. Nella ciotola che contiene la ricotta va aggiunge anche del sale, del pepe e il formaggio grattugiato rimasto. Nota bene: devi mescolare il tutto in modo uniforme per ottenere un composto che unisca tutti gli ingredienti.

Le lasagne vanno lessate in dell’acqua bollente con un po’ di sale. Questo passaggio lo devi compiere anche se le sfoglie di pasta che userai non richiedono di essere necessariamente sbollentate, in modo da ammorbidirle un po’.

In questo modo, nelle fasi successive della preparazione, potrai gestire meglio l’inserimento dei vari ingredienti tra gli strati di pasta. Inoltre, la presenza di sfoglie ammorbidite ti aiuteranno a inserirci anche le polpette.

Se ti sei assicurato di avere a portata di mano degli strati abbastanza morbidi, puoi procedere con la creazione della lasagna. Per iniziare, disponi le sfoglie a strati in una pirofila che è stata precedentemente imburrata. Tra le varie sfoglie devi metterti gli ingredienti della lasagna, ma non esagerare. Questo perché la disposizione degli ingredienti va eseguita in modo uniforme e la tua lasagna non sarà buona se una delle pietanze ti finirà prima del completamento della lasagna.

Quindi, in ogni strato mettici un po’ di formaggio, sugo, ricotta, polpettine e così via. Se riuscirai a uniformare per bene il tutto, avrai sicuramente fatto un’ottima lasagna di Carnevale.

Quando arriverai all’ultimo strato della lasagna, ci dovrai mettere il formaggio restante, il sugo, e la mozzarella che ti è rimasta. Qui puoi esagerare con gli ingredienti, in quanto la parte superiore della lasagna è quella che viene ammirata per prima facendo nascere l’acquolina in bocca.

A questo punto la tua lasagna è pronta e la devi mettere nel forno preriscaldato per cuocerla a 180° per 20 minuti circa. Non appena la tua lasagna di Carnevale sarà a tutti gli effetti pronta, dovrai estrarla dal forno, farla riposare per qualche minuto e quindi servirla ben calda a tavola.

La bevanda di accompagnamento per la lasagna di Carnevale può essere molto variabile e si spazia da un bicchiere di vino, passando per la birra, senza dimenticarsi di bevande gassate analcoliche: ognuno sceglie in base ai propri gusti!

administrator

Torna in alto