Detrazione fiscale per zanzariere: è possibile? In che misura? Come ottenerla?

In passato sono circolate molte voci circa un’ipotetica detrazione fiscale per le zanzariere. Erano in molti infatti a sostenere che le zanzariere potessero godere di agevolazioni fiscali, e nella fattispecie, l’attenzione ricadeva sull’ipotetica schermatura solare che queste offrono. Ma sarà veramente così? Oppure si tratta solamente di un’informazione errata? Scopriamolo insieme in questo articolo, definendo se è possibile ottenere le agevolazioni, in che misura e come ottenerle.

Detrazione fiscale per le zanzariere: rientrano nell’Ecobonus?

Come anticipato, in passato sono circolate alcune voci che parlavano dell’esistenza di una detrazione fiscale per le zanzariere (sul sito shark-net.com trovi interessanti approfondimenti), e di come queste potessero rientrare nelle agevolazioni previste dall’Ecobonus. In particolar modo, l’attenzione si soffermava sull’ipotetica schermatura solare che alcuni modelli sarebbero stati in grado di offrire. Purtroppo come intuibile, le zanzariere non rientrano nelle agevolazioni fiscali, o quantomeno non tutte vi rientrano.

L’equivoco nasce nel momento in cui il Governo prende la decisione di inserire quelle che sono le schermature solari tra le possibili opere in grado di rientrare nell’Ecobonus. La disinformazione ha fatto il resto, creando non poco caos sulla questione. Cerchiamo di fare chiarezza. Le zanzariere per poter godere delle agevolazioni previste, dovrebbero avere le medesime caratteristiche tecniche delle schermature solari, tra cui:

• Marcatura CE.
• Avere un Gtot inferiore a 0,35, debitamente certificato.

Il Gtot è il parametro che riguarda il fattore solare, ovvero il valore con cui viene indicata la capacità di schermatura dal sole di un qualsiasi bene, come una zanzariera, piuttosto che una tenda da sole, o altri ancora. Moltissime zanzariere però, non hanno questo parametro inferiore a 0,35. La maggioranza dei modelli in commercio infatti, non rispetta i parametri che la normativa ha imposto per fruire delle detrazioni fiscali. La maggioranza però non significa tutte.

Detrazione fiscale zanzariere: esiste?

In realtà una possibilità di rientrare in quelle che sono le agevolazioni fiscali 2020 per la sostituzione delle zanzariere esiste. Innanzitutto è opportuno chiarire che tali agevolazioni non sono previste per la sola sostituzione della rete. In questo caso non esiste nessuna speranza di fruire di alcun bonus. Oltre al già citato Gtot inferiore a 0,35 (complessivo tra zanzariera e finestra), le zanzariere dovranno rispettare i seguenti parametri:

• Essere montate stabilmente all’edificio, quindi non smontabili liberamente.
• Essere regolabili. Questo significa che l’utente deve avere la possibilità di aprirle e chiuderle secondo le sue esigenze, ovvero in funzione di quella che è la radiazione solare.
• Proteggere una superficie in vetro esposta (anche a nord).
• Rispettare normative locali e nazionali in merito all’efficienza energetica.
• Essere provviste della marcatura CE.

Chiaramente come anticipato, il fattore fortemente limitante per l’accesso alle detrazioni, è quello del Gtot, perché molti modelli in commercio hanno valori massimi superiori a quelli previsti dall’Ecobonus. Nel caso invece la zanzariera dovesse avere i requisiti richiesti, seguendo la giusta procedura è possibile ottenere una riduzione delle imposte (IRES o IRPEF), per importi fino al 50% di quella che è la spesa sostenuta per acquisto e installazione, per la rimozione di sistemi preesistenti, e per l’onorario del professionista incaricato per la compilazione della pratica da inviare a ENEA.

Giulia Rossi

Torna in alto