Ischia, l’isola dal caldo cuore termale

E’ la terza isola più popolata d’Italia ma anche il più antico insediamento greco: l’Isola di Ischia è il luogo dove la bellezza della natura si manifesta in tutta la potenza. Anche per questo rappresenta la scelta ideale per vivere una vacanza a 360°. Da una parte la presenza del mare con i suoi 43 km di costa, dall’altra la sua storia antica da esplorare nell’entroterra, e sopratutto il suo cuore termale che ogni anno richiama migliaia di turisti da tutto il mondo.

La ricca varietà dell’Isola Verde, è data dalle sue spiagge, che vanno dalla sabbia setosa alle calette di roccia, piu nascoste, che al tramonto regalano momenti unici per i fortunati esploratori. Per i più piccoli, la sabbia è la compagna di gioco ideale, in una delle numerose spiagge attrezzate, dove anche i genitori possono trovare la loro dimensione di relax. Un consiglio su tutti è di visitare quella più lunga di tutta l’isola, la spiaggia di Maronti, con i suoi 3 km è ogni anno la meta per chi ama vivere il mare con la cornice di una baia che regala momenti di incanto. Le spiagge di sabbia sono numerose lungo tutta l’isola e sarà semplicissimo poterle scoprire grazie alla dimensione propria del luogo che permette di essere girato in lungo e largo. Per gli amanti dello snorkeling e dell’avventura è certamente una tappa obbligatoria la Baia di Sorgeto, incorniciata dalle rocce e dalla sorgente termale che sfocia direttamente nell’acqua del mare a ben 90°, creando calde piscine fatte dalla natura.

Trovarsi all’ora del tramonto in un luogo come questo porta ad ricollegarsi con la natura nella sua dimensione più originaria, e grazie ai suoi stabilimenti termali l’Isola permette di accedere a tutti i benefici delle acque sulfuree in cornici mozzafiato.

Quest’isola ha un cuore di fuoco. Lo sanno bene i vulcanologi che hanno stimato che già 150 mila anni fa erano presenti le prime eruzioni. Ischia però a differenza di altri siti vulcanici italiani, non ha un unico cratere, ma ha piuttosto un complesso apparato vulcanico distribuito in varie parti. Le zone attive più recenti si trovano nella parte settentrionale ma risalgono agli inizi del 1300.

I centri Termali di Ischia

Ma quel cuore di fuoco in realtà è un grande dono per l’intera isola. Infatti è anche grazie al territorio vulcanico che Ischia può vantare la presenza di acque termali fra le più numerose d’Italia se si considera il piccolo fazzoletto di terra in cui ci troviamo. Basti pensare alla nutrita presenza di fonti termali(sono ben 103), delle 67 fumarole e dei 29 bacini. Come si può vedere su siti come Ignas.com, le offerte per parchi termali, e più in generale stabilimenti in cui farsi avvolgere dal caldo abbraccio delle acque sulfuree sono numerose. Uno su tutti è certamente il Parco termale Poseidon, il più grande dell’isola. Con i suoi 50 mila mq di giardino e il mare a fargli da cornice, è un vero paradiso. Dispone di ben 20 piscine termali, alimentate dalle sue sorgenti che sono di tipo salso bromo iodiche e salso solfato alcaline. Questo le rende ideali per la cura del sistema muscolo scheletrico (reumatismi, artriti, ma anche lussazioni) e sono la scelta ideale per chi deve curare affezioni ginecologiche, sinusiti, obesità.

Non deve sorprendere la grande varietà di cure date da queste terme. Basti pensare come già gli antichi greci sfruttavano i benefici di queste acque. Lo testimoniano i parchi di Cavascura e delle ninfe Nitrodi. Entrambi rimasti nella loro struttura molto simili a come in origine erano stati organizzati dagli antichi greci. In particolare sarà di forte impatto evocativo trovarsi al cospetto delle grotte scavate nella roccia dove ancora oggi è possibile godere delle saune naturali e delle vasche fredde.

Menzione a parte per il Parco termale Negombo, un luogo che plasma le bellezze floreali provenienti da diversi parti del mondo, e al contempo l’incanto della sabbia setosa data dalla spiaggia vicina. Il tutto all’interno di 90 mila mq di parco dove è possibile immergersi in ben 12 piscine caratterizzate da una fonte termale che sgorga naturalmente a 40 gradi. A rendere unico questo posto è la presenza di installazioni di artisti contemporanei provenienti da tutti il mondo. Fra le più simboliche colpisce l’Arco del Cielo, una scultura che grazie alla sua forma taglia in due l’orizzonte e con le luci del tramonto mette in risalto i rilievi disegnati sull’arco, ciascuno raffigurante segni grafici di antiche civiltà mediterranee.

Il consiglio che raccomandiamo di seguire è quello di non limitarsi ad un solo Parco termale, ma anzi un’ottima pratica potrebbe essere quella di fare un “terme tour”. Bisogna infatti considerare che le terme fin qui descritte sono soltanto una piccola parte di quello che l’Isola offre. Inoltre girarle in lungo e largo permette anche di accedere alle diverse zone di Ischia, riuscendo così a esplorare meglio l’Isola e i suoi spettacolari luoghi d’incanto. Le lunghe spiagge sabbiose, le piccole calette, ma anche il rigoglioso e selvaggio entroterra, pieno di storia antica e di vita da osservare e per gli amanti delle foto anche da immortalare. Dunque qualunque sia il vostro spirito, sia quello di avventurieri pronti a scoprire i segreti di un Isola meravigliosa , o semplicemente amanti della bellezza e ricercatori di un caldo abbraccio termale, questo luogo vi rimarrà nel cuore, e nell’andar via vi riprometterete di tornarci presto.

administrator

Torna in alto