Vendita di forni a legna in muratura a Roma: come scegliere

Per la vendita di forni a legna in muratura a Roma è sempre bene rivolgersi ad un professionista del settore come iacoangeli.com, perché solo un esperto saprà rispettare tutte le misure di sicurezza per la sua installazione e montare un prodotto di qualità. Ma quali sono gli aspetti più importanti sul quale puntare l’attenzione? Ecco qualche suggerimento.

Quando si decide di installare un forno a legna in muratura a Roma, è necessario innanzitutto capire dove posizionarlo perché questa scelta condiziona tutte le altre. Può essere installato, ad esempio, in uno spazio esterno se il clima lo consente in qualsiasi stagione, ma si dovrà avere l’accortezza di sistemarlo comunque sotto una tettoia per evitare la pioggia. In alternativa è possibile posizionare il forno a legna anche all’interno, in cucina o in una zona comunque protetta, ma a patto che la parete sulla quale viene installato sia vicina alla canna fumaria. La terza alternativa relativa all’installazione e alla vendita di forni a legna in muratura a Roma, che comporta però qualche disagio, è quella di creare il forno a legna in muratura su una piattaforma movibile, soluzione ideale se il forno a legna avrà una collocazione provvisoria, che può cambiare di volta in volta. Ovviamente la pedana di appoggio dovrà essere molto resistente perché rischia di sprofondare sotto il peso della muratura: per questo motivo di solito vengono utilizzati all’interno della piattaforma dei rinforzi in ferro.

Le caratteristiche principali dei forni a legna in muratura

Esistono delle caratteristiche molto specifiche che deve avere un forno a legna in muratura per poter essere definito tale. Innanzitutto le misure: un forno a legna per famiglie avrà un diametro compreso fra gli 80 e i 100 cm, lo spessore delle pareti sarà di almeno 20 cm e infine l’altezza complessiva non supererà i 120 cm e non sarà mai inferiore a 90. Ma questi sono solo i dettagli principali perché ci sono molte altre caratteristiche alle quali si deve prestare attenzione. Ad esempio per la realizzazione della base è possibile scegliere un impasto di cenere oppure di vermiculite, un materiale molto utilizzato negli ultimi anni; il tutto, poi, sarà ricoperto di uno strato di mattoni refrattari per la sicurezza degli utilizzatori. Per la canna fumaria, invece, si utilizza esclusivamente l’acciaio Inox che è coibentante. Infine l’intonacatura esterna sia della cupola che della canna fumaria viene effettuata con un impasto speciale che si forma con l’argilla, la sabbia e altro materiale coibentante. Lo spessore massimo di questo rivestimento esterno del forno a legna in muratura non può mai superare i 6 cm.

L’importanza di affidarsi a professionisti del settore

Viste le specifiche che sono state appena elencate, è ovvio che per la vendita di forni a legna in muratura a Roma occorre rivolgersi esclusivamente ad un professionista del settore che abbia una certa esperienza in materia. La realizzazione di uno strumento del genere, indispensabile per determinati tipi di cottura, è molto complessa e deve essere compiuta esclusivamente da chi ne conosce tutti i segreti. Le difficoltà, poi, non sono insite solo nella realizzazione del forno a legna in muratura ma anche nel suo collaudo, operazione indispensabile per poterlo poi utilizzare: questa attività richiede delle particolari accortezze, anche in termini di sicurezza, che solo un esperto saprà attuare. Il consiglio, dunque, è quello di evitare assolutamente di provare a realizzarlo in autonomia ma di contattare solo ditte specializzate per la vendita del forno a legna in muratura a Roma perché in questo modo sarà possibile evitare pericolosi incidenti ed essere certi di avere un forno a legna in grado di garantire performance di livello.

Giulia Rossi

Torna in alto